Contattaci
3 88 – 62 09 417
[email protected]

L 33 – ECONOMIA L 33- START-UP D’IMPRESA E MODELLI DI BUSINESS

Facoltà
Economia
Classe di Laurea
L-33 - Classe delle lauree in Scienze economiche
Normativa
D.M. 270/2004
Titolo di accesso
Diploma superiore
Iscrizione
Senza test di ingresso
Modalità di frequenza
Lezioni On-Line

Il Corso di Studio in Economia, classe di laurea L-33, è organizzato in tre anni e assicura un efficace apprendimento delle conoscenze e competenze di base, teoriche e metodologiche, nelle aree economica, aziendale, matematico-statistica e giuridica. L’accesso al Corso di Studio non è a numero programmato; per essere ammessi è necessario essere in possesso di un diplomati scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo. È prevista una valutazione ingresso non selettiva del possesso di conoscenze e competenze di matematica e di economia/diritto. L’eventuale esito negativo non preclude l’immatricolazione ma comporta l’attribuzione di Obblighi Formativi Aggiuntivi.

Il Corso di Studio in Economia è caratterizzato da una forte componente di diversificazione e di flessibilità, grazie alla sua articolazione in quattro diversi curricula: Economia e Commercio, Scienze Bancarie e Assicurative, Psicoeconomia, Start-up d’impresa e modelli di business.

Requisiti di accesso

Ingresso libero

L’accesso al Corso di Studio non è a numero programmato. Per essere ammessi ad un corso di laurea triennale è necessario essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo. Fermo restando il requisito di ammissione, è prevista una valutazione in ingresso del possesso di adeguate conoscenze e competenze sui seguenti argomenti:- Matematica;- Economia e diritto. Tale preparazione sarà sottoposta a verifica per mezzo di una prova di valutazione attraverso un test non selettivo. L’eventuale esito negativo non preclude l’immatricolazione, ma comporta l’attribuzione di Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) da soddisfare nel primo anno di corso.

Gli OFA possono considerarsi assolti per gli studenti provenienti da altri Atenei a cui vengono riconosciuti CFU in virtù della loro carriera pregressa, come dettagliato nel Regolamento didattico. Il Regolamento d’Ateneo per il riconoscimento dei crediti formativi universitari, consultabile al link sotto riportato, disciplina le procedure di riconoscimento dei CFU.

Struttura del corso

Durata corso: 3 anni – Crediti: 180

Il Corso di Studio in Economia è caratterizzato da una forte componente di diversificazione e di flessibilità, grazie alla sua articolazione in quattro diversi curricula: Economia e Commercio, Scienze Bancarie e Assicurative, Psicoeconomia, Start-up d’impresa e modelli di business. Gli insegnamenti dei primi due anni, tendenzialmente comuni a tutti i curricula, sono volti a far acquisire le conoscenze di base in 01/06/2018 tutte le principali aree di apprendimento (economica, aziendale, giuridica e matematico-statistica), mentre quelli del terzo anno affrontano i temi economico-aziendali e giuridici con maggiore specificità, coerentemente con il curriculum scelto. Tale articolazione permette di ottenere una solida formazione di base comune e al contempo di sviluppare percorsi individuali altamente professionalizzanti, consentendo ai laureati in Economia di inserirsi in diversi ambiti lavorativi: la libera professione; l’attività nel settore bancario e della finanza; l’attività presso imprese private o pubbliche e società di consulenza aziendale; l’attività nei settori economici e dei servizi; l’attività nei centri studi di banche e società finanziarie e nei centri di ricerca di organizzazioni nazionali e internazionali; il giornalismo specializzato in campo finanziario.

1° ANNO
Economia aziendale
Storia economica
Metodi matematici
Statistica
Microeconomia
Lingua inglese

Business plan ed economia delle imprese di start-up
Un esame a scelta tra:

Sociologia dei processi economici e del lavoro (Intelligenze manageriali)
Dalla società di massa al capitale sociale

2° ANNO
Diritto commerciale
Economia degli intermediari finanziari
Analisi finanziaria e valutazione d’azienda
Ragioneria e contabilità aziendale
Macroeconomia
Matematica finanziaria

Gli istituti giuridici della strat-up

3° ANNO
Strategie d’azienda e spin-off
Istituzioni di diritto pubblico
Politica economica
Scienza delle finanze
Economia applicata
Abilità informatiche e telematiche
Seminario

ESAMI A SCELTA DELLO STUDENTE
Diritto dei contratti pubblici
Economia, diritto e letteratura
Comunicazione d’impresa
Sociologia dei processi economici e del lavoro (Intelligenze manageriali)
Dalla società di massa al capitale sociale
Diritto tributario
Diritto immobiliare
Economia e tecnica della gestione dei complessi immobiliari
Organizzazione aziendale
Governance dell’Unione Europea
Governance bancaria
Economia regionale e dei sistemi territoriali
Analisi di bilancio
Strategia d’azienda e spin-off

Opportunità lavorative

I laureati in Scienze Economiche avranno la possibilità di esercitare la libera professione come ragionieri, revisori contabili, periti commerciali e dottori commercialisti. Possono inoltre ricoprire un ruolo dirigenziale nel settore bancario e della finanza, o nei settori economici e dei servizi. Inoltre, i laureati del settore possono operare in centri studi di banche e società finanziarie, e in centri di ricerca di organizzazioni nazionali e internazionali.

Figure professionali esercitabili:

– Segretari amministrativi e tecnici degli affari generali

– Contabili

– Economi e tesorieri

– Amministratore di stabili e condomini

– Tecnici della gestione finanziaria

– Tecnici del lavoro bancario

– Agenti assicurativi

– Agenti di borsa e cambio, tecnici dell’intermediazione titoli e professioni assimilate

– Approvvigionatori e responsabili acquisti

Modalità di frequenza delle lezioni e esami

L’erogazione avviene in teledidattica attraverso la piattaforma dedicata. Gli esami di profitto si svolgono in modalità scritta e/o orale e, laddove previsto per il singolo insegnamento, attraverso la partecipazione alle prove di verifica in itinere.

Ogni insegnamento corrisponde ad un numero di CFU variabile in base al RAD – 6/9/12 CFU- ciascuno a sua volta corrispondente a 25 ore di lavoro delle quali: almeno 5+1 ore distribuite tra DE e DI, massimo 10 ore di lavoro su materiali di studio prodotti dal docente e sui testi adottati e 9 ore di studio personale.

I contenuti dei singoli insegnamenti e le relative attività sono decisi e bilanciati nell’autonomia dei singoli docenti e vengono condivisi all’interno del CdS per un reciproco allineamento, con le modalità sopra illustrate. Ogni docente decide quali attività privilegiare scegliendo tra attività:
DE: video e audio lezioni e webinar organizzati ciclicamente nel corso dell’anno accademico, presentazioni multimediali (slides con commenti audio e immagini); filmati con commento guidato;
DI: attività laboratoriali in aula virtuale, attività wiki sulla piattaforma di ateneo, forum, C-MAP TOOLS, e-tivity di varia natura (report, esercizio, studio di caso, mappe, problem solving, web quest, progetti, produzione di artefatti), test di valutazione (a domande aperte) e test di autovalutazione (in formato quiz) sempre corredati dal ricevimento di un feedback da parte del docente.
Ogni insegnamento dei corsi prevede numerose tipologie di L.O. (learning object) fruibili online, predeterminati dai CFU dell’insegnamento (otto lezioni per ogni CFU, per un totale di almeno 16 ore/CFU di impegno online tra didattica erogativa e didattica interattiva), con lezioni costituite da un’attività di studio principale e da almeno tre sessioni di approfondimento.

Il sistema supporta L.O. costituiti da:
– presentazioni multimediali (slides);
– videolezioni;
– filmati (formati più diffusi);
– test di valutazione (aperti);
– test di autovalutazione (chiusi);
– testi/dispense standard (pdf, docx);
– testi accessibili (PDF);
– immagini e schemi (formati più diffusi);
– podcast (formati più diffusi),
e tutti i contenuti prevedono un complesso processo di certificazione per step sequenziali ognuno dei quali contribuisce (nell’ambito di uno stato d’avanzamento globale) a completare il percorso di certificazione quali-quantitativo dei L. O. che costituiscono l’insegnamento.

METODOLOGIA CLIL
DA 3 a 7 PUNTI NELLE GPS

INFO