Contattaci
3 88 – 62 09 417
[email protected]

L 36 – SCIENZE POLITICHE E SOCIALI

Facoltà
Giurisprudenza
Classe di Laurea
L-36 - Classe delle lauree in Scienze politiche e delle relazioni internazionali
Normativa
D.M. 270/2004
Titolo di accesso
Diploma superiore
Iscrizione
Senza test di ingresso
Modalità di frequenza
Lezioni On-Line

Il contesto politico e sociale nazionale ed internazionale riveste particolare significatività sia con riferimento alle politiche dei servizi e di programmazione strategica, sia rispetto al terzo settore ed al no profit, in un quadro di valorizzazione del principio di sussidiarietà. In questo contesto, la conoscenza degli strumenti operativi di base (che attengono ai diversi ambiti giuridico, economico, storico, sociologico e politologico) costruisce un profilo in grado, non solo o tanto di proseguire il proprio percorso formativo, quanto piuttosto di risultare immediatamente spendibile e impiegabile in diversi ambiti del sistema dei servizi e delle istituzioni.

Il corso di laurea mira a fornire una solida preparazione di base, caratterizzata dalla multidisciplinarietà, essenziale per la comprensione e l’analisi delle dinamiche pubbliche e private proprie delle società moderne (con particolare attenzione alla ricerca empirica, sociologica e sociale). Obiettivo qualificante del corso è porre lo studente in condizione di padroneggiare conoscenze di livello avanzato nelle discipline politico-sociali, economiche, giuridico-istituzionali e storiche, per operare con funzioni di ricerca, di progettazione e di intervento in tutti gli ambiti occupazionali, nei quali sono richieste competenze di carattere socio-politico e politico-programmatico.

Requisiti di accesso

Ingresso libero
Titolo di accesso: Diploma scuola superiore

Struttura del corso

Durata corso: 3 anni – Crediti: 180

Il Corso di studio triennale si articola in 19 insegnamenti (6 riferiti ad attività di base, 8 caratterizzanti, 3 affini e 2 a scelta) così ripartiti: – 7 il primo anno; – 6 il secondo anno; – 6 il terzo anno. Il Piano di Studi contempla poi, ex art. 10, comma 5, lettera c, un’attività formativa da 6 CFU, funzionale all’acquisizione della conoscenza della lingua spagnola. Prevede altresì lo svolgimento di un tirocinio da 6CFU, utile al conseguimento, da parte dello studente, di un’adeguata e consapevole comprensione dei nessi esistenti tra teoria e pratica professionale e all’apprendimento di procedure e metodiche pratico-organizzative tipiche delle professioni riconducibili alla cifra scientifico-culturale espressa dal Corso. Non sono previsti curricula distinti, anche se viene offerta allo studente un’ampia possibilità di opzioni, tra le quali individuare gli esami a scelta.

Opportunità lavorative

Il laureato in Scienze politiche e sociali svolge in autonomia attività di tipo amministrativo e organizzativo-gestionale; collabora alla progettazione, gestione e valutazione di politiche pubbliche, anche di tipo sociale, educativo e di formazione e orientamento; svolge attività di informazione e comunicazione; collabora alla preparazione di analisi dei mercati, analisi dei dati finanziari, programmazione delle risorse; opera in attività amministrative e progettuali relative alle relazioni internazionali, prestando particolare attenzione alle problematiche di tipo politico, sociale ed economico e alle dinamiche internazionali; studia le possibilità di finanziamento offerte da istituzioni europee e il loro utilizzo in diversi contesti e mantiene le relazioni con gli uffici preposti della comunità europea; collabora alla gestione di progetti nei settori di competenza;

Fra i principali sbocchi occupazionali si segnalano i seguenti:
– enti pubblici, aziende ed organizzazioni pubbliche e pubbliche amministrazioni (enti territoriali, ministeri, aziende sanitarie, università, sindacati) in diverse aree;
– area del personale, dell’organizzazione e della qualità;
– area della comunicazione e marketing (pubbliche relazioni, pubblicità, marketing, comunicazione interna, comunicazione sociale);
– politiche sociali (servizi ai minori, anziani, immigrati, handicap, dipendenze, servizi per la sicurezza,); settore dell’informazione (giornalismo, televisione, nuovi media);
– settore della formazione e dell’orientamento professionale; aziende ed imprese private (commerciali, industriali e di servizi);
– imprese e organizzazioni del Terzo Settore (Fondazioni, Cooperative sociali, Onlus, Ong).

Modalità di frequenza delle lezioni e esami

L’erogazione avviene in teledidattica attraverso la piattaforma dedicata. Gli esami di profitto si svolgono in modalità scritta e/o orale e, laddove previsto per il singolo insegnamento, attraverso la partecipazione alle prove di verifica in itinere.

Ogni insegnamento corrisponde ad un numero di CFU variabile in base al RAD – 6/9/12 CFU- ciascuno a sua volta corrispondente a 25 ore di lavoro delle quali: almeno 5+1 ore distribuite tra DE e DI, massimo 10 ore di lavoro su materiali di studio prodotti dal docente e sui testi adottati e 9 ore di studio personale.

I contenuti dei singoli insegnamenti e le relative attività sono decisi e bilanciati nell’autonomia dei singoli docenti e vengono condivisi all’interno del CdS per un reciproco allineamento, con le modalità sopra illustrate. Ogni docente decide quali attività privilegiare scegliendo tra attività:
DE: video e audio lezioni e webinar organizzati ciclicamente nel corso dell’anno accademico, presentazioni multimediali (slides con commenti audio e immagini); filmati con commento guidato;
DI: attività laboratoriali in aula virtuale, attività wiki sulla piattaforma di ateneo, forum, C-MAP TOOLS, e-tivity di varia natura (report, esercizio, studio di caso, mappe, problem solving, web quest, progetti, produzione di artefatti), test di valutazione (a domande aperte) e test di autovalutazione (in formato quiz) sempre corredati dal ricevimento di un feedback da parte del docente.
Ogni insegnamento dei corsi prevede numerose tipologie di L.O. (learning object) fruibili online, predeterminati dai CFU dell’insegnamento (otto lezioni per ogni CFU, per un totale di almeno 16 ore/CFU di impegno online tra didattica erogativa e didattica interattiva), con lezioni costituite da un’attività di studio principale e da almeno tre sessioni di approfondimento.

Il sistema supporta L.O. costituiti da:
– presentazioni multimediali (slides);
– videolezioni;
– filmati (formati più diffusi);
– test di valutazione (aperti);
– test di autovalutazione (chiusi);
– testi/dispense standard (pdf, docx);
– testi accessibili (PDF);
– immagini e schemi (formati più diffusi);
– podcast (formati più diffusi),
e tutti i contenuti prevedono un complesso processo di certificazione per step sequenziali ognuno dei quali contribuisce (nell’ambito di uno stato d’avanzamento globale) a completare il percorso di certificazione quali-quantitativo dei L. O. che costituiscono l’insegnamento.

METODOLOGIA CLIL
DA 3 a 7 PUNTI NELLE GPS

INFO