Contattaci
3 88 – 62 09 417
[email protected]

L 8 – INGEGNERIA INFORMATICA E DELL’AUTOMAZIONE – INFORMATICA E APP

Facoltà
Ingegneria
Classe di Laurea
L-8 - Classe delle lauree in Ingegneria dell'informazione
Normativa
D.M. 270/2004
Titolo di accesso
Laurea triennale
Iscrizione
Senza test di ingresso
Modalità di frequenza
Lezioni On-Line

Il Corso di Laurea Triennale in Ingegneria informatica e dell’automazione ha l’obiettivo di formare una figura professionale di alto profilo che sia ben in grado di interpretare, descrivere e risolvere problemi inerenti l’ingegneria informatica e dell’automazione in maniera del tutto innovativa. Al termine del percorso di studi, i laureati saranno pertanto in grado di progettare/produrre/gestire/organizzare l’assistenza delle strutture tecnico-commerciali, analizzare i fattori di rischio e gestire la sicurezza sia in fase di prevenzione che di emergenza. Questi potranno poi esercitare la libera professione od operare all’interno di amministrazioni pubbliche e di imprese manifatturiere o di servizi.

 

Il percorso di studi si compone di una parte teorica e di una parte pratica, che consiste in tirocini all’interno di dipartimenti universitari, aziende ed enti di ricerca pubblici/privati. Durante gli anni universitari, gli studenti potranno elaborare progetti, partecipare a seminari e svolgere lavori individuali e di gruppo.

In particolare, il Corso di Laurea Triennale in Ingegneria informatica e dell’automazione prevede tre diversi curricula:

  • Droni
  • Ingegneria informatica e delle App
  • Sistemi di elaborazione e controllo

Requisiti di accesso

Ingresso libero

L’accesso al Corso di Studio non è a numero programmato.

Titolo di accesso: Diploma superiore

Struttura del corso

Durata corso: 3 anni – Crediti: 180

1° ANNO (MATERIE COMUNI A TUTTI I CURRICULA)
Fisica
Fondamenti di informatica
Complementi di matematica
Analisi matematica
Analisi numerica
Elettrotecnica
Lingua straniera: lingua inglese

2° ANNO (MATERIE COMUNI A TUTTI I CURRICULA)
Fondamenti di automatica
Calcolatori elettronici e sistemi operativi
Algoritmi e strutture dati

CURRICULUM “INGEGNERIA INFORMATICA E DELLE APP”
Internet of things
Interfacciamento utente e App
Programmazione di App1

3° ANNO (MATERIE COMUNI A TUTTI I CURRICULA)
Automazione industriale
Ricerca operativa
Misure meccaniche e termiche
CURRICULUM “INGEGNERIA INFORMATICA E DELLE APP”
Compatibilità elettromagnetica
Programmazione di App2

ESAMI A SCELTA:
Computer Aided Design
Sistemi esperti e soft computing
Fisica tecnica
Sistemi elettronici per le misure
Economia e gestione aziendale
Sensoristica per UAV

Opportunità lavorative

I laureati in Ingegneria informatica e dell’automazione possono essere impiegati in qualsiasi tipo di attività industriale per la gestione dei relativi sistemi di automazione, nelle industrie che progettano e producono le apparecchiature per l’automazione, nelle aziende e negli studi professionali che progettano sistemi di automazione. Possono altresì svolgere la necessaria intermediazione fra le aziende produttrici di apparecchiature e componenti per l’automazione e le industrie che desiderano automatizzare i propri processi produttivi o elevarne il livello di automazione. Inoltre possono trovare occupazione in imprese elettroniche, elettromeccaniche, spaziali, chimiche, aeronautiche, manifatturiere o di servizi, nelle Pubbliche Amministrazioni oppure esercitare la libera professione.

Modalità di frequenza delle lezioni e esami

L’erogazione avviene in teledidattica attraverso la piattaforma dedicata. Gli esami di profitto si svolgono in modalità scritta e/o orale e, laddove previsto per il singolo insegnamento, attraverso la partecipazione alle prove di verifica in itinere.

Ogni insegnamento corrisponde ad un numero di CFU variabile in base al RAD – 6/9/12 CFU- ciascuno a sua volta corrispondente a 25 ore di lavoro delle quali: almeno 5+1 ore distribuite tra DE e DI, massimo 10 ore di lavoro su materiali di studio prodotti dal docente e sui testi adottati e 9 ore di studio personale.

I contenuti dei singoli insegnamenti e le relative attività sono decisi e bilanciati nell’autonomia dei singoli docenti e vengono condivisi all’interno del CdS per un reciproco allineamento, con le modalità sopra illustrate. Ogni docente decide quali attività privilegiare scegliendo tra attività:
DE: video e audio lezioni e webinar organizzati ciclicamente nel corso dell’anno accademico, presentazioni multimediali (slides con commenti audio e immagini); filmati con commento guidato;
DI: attività laboratoriali in aula virtuale, attività wiki sulla piattaforma di ateneo, forum, C-MAP TOOLS, e-tivity di varia natura (report, esercizio, studio di caso, mappe, problem solving, web quest, progetti, produzione di artefatti), test di valutazione (a domande aperte) e test di autovalutazione (in formato quiz) sempre corredati dal ricevimento di un feedback da parte del docente.
Ogni insegnamento dei corsi prevede numerose tipologie di L.O. (learning object) fruibili online, predeterminati dai CFU dell’insegnamento (otto lezioni per ogni CFU, per un totale di almeno 16 ore/CFU di impegno online tra didattica erogativa e didattica interattiva), con lezioni costituite da un’attività di studio principale e da almeno tre sessioni di approfondimento.

Il sistema supporta L.O. costituiti da:
– presentazioni multimediali (slides);
– videolezioni;
– filmati (formati più diffusi);
– test di valutazione (aperti);
– test di autovalutazione (chiusi);
– testi/dispense standard (pdf, docx);
– testi accessibili (PDF);
– immagini e schemi (formati più diffusi);
– podcast (formati più diffusi),
e tutti i contenuti prevedono un complesso processo di certificazione per step sequenziali ognuno dei quali contribuisce (nell’ambito di uno stato d’avanzamento globale) a completare il percorso di certificazione quali-quantitativo dei L. O. che costituiscono l’insegnamento.

METODOLOGIA CLIL
DA 3 a 7 PUNTI NELLE GPS

INFO